Chiesa di San Giorgio dei Genovesi – Aperta al pubblico

Read English version

 
 

 

 

Collocata in prossimità del porto della città, la chiesa è stata fatta edificare da ricchi mercanti genovesi, sostituitisi ai Pisani nel monopolio bancario e nelle principali attività mercantili della Sicilia e del Regno di Napoli, tra il 1575 e il 1596 su progetto di Giorgio Di Faccio. L’edifico che presenta tre navate e cappelle laterali incassate nello spessore murario riprende i modelli architettonici tardo rinascimentali e custodisce al suo interno le sepolture di note famiglie genovesi tra le quali si ricorda quella di Nicola Colombo, parente di Cristoforo lo scopritore d’America, e della pittrice cremonese Sofonisba Anguissola, sposata in seconde nozze con un ricco mercante genovese stabilitosi a Palermo. Sofonisba fu una delle prime esponenti femminili della pittura europea e rappresentò la pittura italiana rinascimentale al femminile. Notevoli anche i capolavori pittorici ivi presenti. Tra questi si sottolineano il Martirio di San Giorgio e Battesimo di Gesù di Jacopo Palma, San Luca ritrae la Vergine di Filippo Paladini, Martirio di San Vincenzo di Saragozza di Jacopo da Empoli, Madonna del Rosario e Santi di Luca Giordano realizzata nel 1672 e la Madonna Regina di Genova di Domenico Fiasella

Indirizzo: Piazza XIII Vittime, 16,  Palermo
Visite:  di norma la chiesa è visitabile da lunedì al sabato  h 9.00am/12.00pm. A causa dell’ultima emergenza covid le condizioni di visita subiscono variazioni pertanto si consiglia di chiamare prima di recarsi sul posto per la visita. tel 091 33 27 79

*English

The church, which is located near the port of the city, was built by wealthy merchants from Genoa between 1575 and 1596 on Giorgio Di Faccio’s project. The merchants replaced the Pisans in the banking monopoly and in the main merchant activities of Sicily and the Kingdom of Naples. The building, with three aisles and side chapels embedded in the wall thickness, recalls the late Renaissance architectural models and inside it houses the burials of famous Genoese families among which you can see that of Nicola Colombo, relative of America discoverer, and that of the painter Cremonese Sofonisba Anguissola, married in second wedding to a wealthy Genoese merchant, who came to live in Palermo. Sofonisba was one of the first female exponents of European painting and represented Renaissance Italian painting for women. Noteworthy are the pictorial masterpieces here, among these are the Martyrdom of St. George and Baptism of Jesus by Jacopo Palma, St. Luke portrays the Virgin by Philip Paladini, Martyrdom of Saint Vincent from Zaragoza by Jacopo da Empoli, Madonna del Rosario and Saints by Luca Giordano created in 1672 and the Madonna Queen of Genoa by Domenico Fiasella

Address: Piazza XIII Vittime – Palermo
Timetable:  Normally from Monday to Saturday 9,00am/ 12.00pm. Due to the covid emergency, the timetable may vary. It is advisable to call first.  contact: 091 33 27 79